K1 ARTSTUDIO la nuova fabbrica di idee, progetti e prodotti
HEARTMADE fatto con il cuore 100% made in Italy

FERMO©K1artstudio

k1 artstudio

How to create art

FER.MO – Stazione di Mola di Bari

Il progetto coinvolge il fabbricato viaggiatori della Stazione di Mola di Bari, che includerà i servizi al pubblico di caffetteria e biglietteria.
Il grande ambiente quadrato di circa 160mq è stato ridisegnato in una veste moderna ed “urban”, inserendosi perfettamente nell’ambito in cui è collocato.
Inquadrato il volume dei servizi (che include la parte destinata al laboratorio, il deposito, lo spogliatoio del personale ed il bagno), il locale è stato trasformato in un grande e luminoso “open-space” grazie alle caratteristiche vetrate dell’edificio della stazione ed alla fluidità nell’uso di materiali e colori.
Al suo interno è stato disegnato un grande bancone ad “L” che possa accoglie varie funzioni, definite e distinte in posizioni precise derivanti dallo studio dei flussi e delle attività.
La zona tabacchi e biglietteria sul lato corto, più vicino all’area dei servizi e dell’attesa, e la zona bar e caffetteria distribuita sul lato lungo e ritmata da sospensioni “minimal” e strutture sospese in ferro grezzo.
Lo spazio residuo, avvolto su 3 lati dalle finestre, accoglie la zona più conviviale con tavoli bistrot dal gusto retrò alternati tra forme tonde e quadrate. Le sedute, giocate su 3 nuance di colori neutri, riprendono le forme delle sedie classiche della tradizione ma realizzate con un materiale moderno adatto al contesto, quale il polipropilene.
Il nostro intervento ha permesso anche di riscoprire l’altezza originaria dell’ambiente (circa 4,60mt) che nel tempo era stata offuscata, attraverso confusionari interventi di ribassamento del soffitto.
Il grande ambiente, più luminoso ed arioso, ha permesso di sfruttare le nuove altezze per rimodulare ed ottimizzare lo spazio attraverso una serie di interventi: un colore più scuro sul soffitto, la realizzazione di strutture sospese con ripiani ed una ricca componente decorativa con vasconi di piante e specchi.
Gli elementi ed i materiali richiamano fortemente le classiche caratterizzazioni degli ambienti ferroviari: le rotaie, il ferro, il movimento ed il dinamismo dei treni, i colori vintage ed il contrasto con il colore verde che rimanda alla bellezza della natura che si scorge dal finestrino.
Il nostro studio si è occupato del disegno degli arredi in ferro: i paralumi a gabbia della sala, ma anche le strutture sospese ed i separé posti ai lati di uno degli ingressi.
Il corridoio che viene cosi a crearsi, inquadrato dalle due colonne gemelle, intercetta la vista esattamente sul centro del bancone.
Attraverso un sistema rotante a 360°, i separé, hanno anche la funzione di definire nuovi layout della sala, che all’occorrenza può ampliarsi o dividersi.
La scelta di utilizzare un sistema di display-tabacchi a sospensione ci ha permesso di recuperare spazio nella zona banco e creare uniformità agli elementi sospesi.
Il verde Baltico è il colore scelto per l’interno del locale che funge da filo conduttore della parte bassa dello spazio. Partendo dal bancone in legno realizzato con listelli di rovere alternati in modo che pieni e vuoti forniscano movimento e plasticità. Il colore continua e si riflette anche nella boiserie perimetrale realizzata per sottrazione di elementi scavati che ricordano i binari.
La boiserie viene definita da un alto zoccolo ed una modanatura superiore di chiusura che si estende nella profondità delle finestre formando mensole e davanzali.
Come sempre avviene per i locali commerciali, lo studio si è occupato anche della creazione del naming, logotipo e payoff aziendale. In completa sintonia con il mood scelto per il design degli interni, il brand presenta un forte collegamento all’ambiente ferroviario. La stazione infatti è l’elemento base che ha guidato nella scelta del nome “FER.MO”, derivante dalla contrazione delle parole “FERMATA di MOLA” ma anche parola con significato intrinseco che genera un invito a passanti o pendolari della zona, a fermarsi e concedersi un momento di pausa in un ambiente piacevole. Anche il colore ed il font utilizzato, rafforzano le idee maturate e lo stile “underground” scelto per il locale.

 

Designed by.    Stefano Carlone (architetto)  Vincenzo Berlingerio (designer)  
PH. Berenice Verga